Jovanotti in tour. Una carica di energia

Jovanotti in tour!

Non avevamo mai assistito ad un concerto di Jovanotti, ma l’opinione di chi lo aveva vissuto era unanime.

“Un’esperienza unica, una carica di energia vera…”

Eravamo stati sicuramente preparati favorevolmente. Jovanotti ci ha sempre affascinato per il suo sapersi rinnovare, sperimentando stili, generi e ruoli differenti.

Ci piace il suo essere poeta, mixato all’energia positiva che sprigiona in ogni momento, una voglia di vivere tutto al massimo.

Ci ricorda la nostra giovinezza. Il messaggio che continua a dare è che – anche a cinquant’anni- si può continuare ad essere in evoluzione costante e positiva.

Un bel “Testimonial” di vita .

La sua presenza sul palco è strepitosa, accompagnata da luci, colori e video che testimoniano la sua originalità.

Il suo sapere comunicare con poesia, in modo semplice, diretto e con uno stile sorprendente.

Ci rimangono impresse la miriade di cambi di abito colorati, il suo non fermarsi mai, il sapere fondere il passato da DJ con il presente da leone da palcoscenico, sempre vicino e attento al suo pubblico.

Propulsore di messaggi positivi, in molti dei suoi pezzi suonati e cantanti; trascinatore di una folla di persone di tutte le età con i suoi dialoghi informali con il pubblico.

Immaginiamo solo lontanamente che ricordo avranno  “Giacomino” il bambino al quale Lorenzo ha firmato la “giustifica di scuola alla maestra”, o la giovane laureata o la futura sposa che hanno parlato condividendo una parte importante della propria vita.

Un dialogo diretto, informale e spontaneo come pochi oggi sanno ancora veramente fare.

Cosa ci portiamo a casa da questa esperienza?

Dobbiamo imparare anche noi ad essere così, relazionandoci in modo semplice e diretto : è sempre un’esperienza e un’occasione importante comunicare con gli altri, perché è da questo che nascono le idee e i nuovi spunti per i progetti frutto della nostra creatività.

Ringraziamo per l’esperienza vissuta chi ci ha ospitato alla #Suite5 del Palalpitour: un ambiente riservato ed esclusivo, dove abbiamo avuto l’occasione di rivedere piacevolmente e a sorpresa persone del nostro passato lavorativo.

Chiudiamo con una delle frasi che più ci rappresenta in questo momento… “La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare”… Perché adesso è proprio questo che vogliamo fare…  “Volare!”

 

 

No Commenti

Commenta l'Articolo