Le idee nascono come flash.

Si materializzano in progetti che è bello poi costruire, assemblare e realizzare.

E’ stato così per l’evento del 4 marzo organizzato presso il Mediolanum Forum.

Cosa abbiamo proposto?

L’abbinamento del tiro al canestro con una palla meccanica, la versione moderna del toro meccanico che andava tanto forte negli anni novanta nelle fiere di piazza.

Come è nato?

Il brief datoci dal cliente lasciava spazio alla fantasia e per questo motivo abbiamo proposto diversi progetti con attività anche tecnologicamente avanzate.

Parola d’ordine: Semplicità

Dopo due mesi di lavoro è stata la semplicità di un abbinamento a prevalere.

La palla meccanica rivestita con una cuffia di stoffa nera, un materasso rosso per riprendere i colori dell’Olimpia Milano e un canestro.

La dinamica del gioco: cavalcare la palla meccanica e poi correre in terzo tempo verso canestro.

Un gioco è divertente… anche per i numerosi spettatori.

Obiettivi: Visibilità ed Engagement

Ci siamo posizionati di fronte alle biglietterie del Mediolanum Forum, una postazione insolita per eventi di questo tipo.

La posizione ha dato al nostro cliente una visibilità strepitosa, obiettivo primario della sponsorizzazione.

Calorosa come sempre la partecipazione del bel pubblico dell’Olimpia Milano.

Tanti i bambini ma anche gli adulti che, nonostante il freddo inaspettato del periodo, si sono fatti coinvolgere.

I numeri:

2 mesi di progettazione, 4 step di approvazione, 2 ore di allestimento, un team di 15 persone, 300 contatti raccolti, 6000 presenze.

Semplicemente…”Evento favoloso!”

 

 

Un grande Team rende tutto più facile!

Sapere creare il giusto team per ogni progetto è fondamentale per affrontare al meglio tutte le fasi di un evento:

  • l’approvazione, con la parte creativa in fase di proposizione di idee,
  • la renderizzazione degli spazi,
  • per concludere con quella importantissima della sua gestione e realizzazione.

Quest’ultima è la fase più delicata per la riuscita dell’evento.

La formazione del team

E’ fondamentale la preparazione, l’organizzazione e il coordinamento di tutte le professionalità coinvolte.

Ciascuno deve sentirsi parte essenziale del progetto, in cui il proprio contributo è fondamentale per la riuscita dell’evento.

Selezioniamo accuratamente la nostra squadra per ogni progetto, i fornitori e i collaboratori, a seconda della tipologia di evento e di brand.

Ci piace lavorare creando in un clima di entusiasmo, in cui ognuno è il pezzo perfetto del puzzler che stiamo costruendo insieme.

Quale è il nostro impegno?

Per ottenere il massimo dal nostro team- dal canto nostro ci impegniamo- sotto diversi fronti:

  • ottimizziamo le tempistiche di  allestimento e disallestimento,
  • cerchiamo di creare le migliori condizioni per tutto il personale,
  • forniamo il massimo delle informazioni utili per potere svolgere al meglio il proprio lavoro.
  • scegliamo l’abbigliamento più consono per l’occasione,
  • prevediamo pause e turni di lavoro che permettano di dare tutto quando è necessario,
  • rispetto e valorizzazione del lavoro di ciascuno.

Il nostro obiettivo

Queste condizioni ci permettono di avere il pieno sostegno da parte del team quando si verificano situazioni imprevedibili e ci danno la conferma che la strada è quella giusta!

In occasione del nostro primo contest in esterna con i tifosi abbiamo lavorato bene:

  • superando le criticità  dettate dalle condizioni atmosferiche proibitive e inaspettate e degli ambienti che ci hanno ospitato,
  • accollandoci anche aspetti e costi non preventivati con l’obiettivo di avere la massima riuscita dell’evento.

Il risultato?

  1. Abbiamo ottenuto una visibilità  massima per il nostro cliente, facendogli avere una posizione strategica “insperata”;
  2. abbiamo avuto un passaggio costante di persone per tutte le due ore antecedenti l’inizio della partita, con la raccolta di dati e ampia partecipazione;
  3. il gadget pensato è stato apprezzato e ha anche dato colore al Mediolanum Forum;
  4. abbiamo ricevuto la visita del nostro amico “Fiero Guerriero” che ha tifato anche per noi e per i nostri ospiti.

Ringraziamo

Un bilancio positivo… grazie a tutto il team di Jo.in Events: Naz, Stefano, Ali, Ale, Salvo, Simo, Roby, Giuli, Ginevra, Dany, Francesco, Giorgio, Ivan, Igor, Enzo, David, Aurelio, Marco, Francesco e Fabrizio.

Grazie al nostro cliente che ci ha riconfermati dandoci una nuova opportunità per scrivere una nuova pagina importante della nostra storia.

 

Realizzare eventi con i tifosi è da sempre emozionante, ma farlo con il nostro nuovo brand lo è ancora di più.

Spesso veniamo messi a confronto con agenzie strutturate e storiche e quando ciò accade dobbiamo vincere la paura realizzando il progetto al meglio, con sangue freddo, lasciando emergere tutta la nostra personalità.

Una sfida continua, un esercizio di stile in cui il dettaglio, la creatività, l’esperienza e il team di lavoro sono tutto.

Ci hanno detto che ha vinto il nostro essere caparbi e l’orientamento all’obiettivo.

La semplicità di un’idea è quel qualcosa che spesso ti rende originale e che ti contraddistingue.

Ci saremo anche questa volta… Il 4 marzo nel nostro primo contest che realizzeremo nuovamente per i tifosi dell’Olimpia Milano.

Siamo felici, orgogliosi, perché la strada per arrivarci è stata lunga, tortuosa e davvero impegnativa.

Due mesi di progettazione, tre progetti presentati, 1 mese di preventivazione, 2 mesi di attesa, 4 step di approvazione internazionale.

Guidiamo l’emozione, con entusiasmo e concentrazione, perché vogliamo divertire e divertirci…”Are you ready?”

 

Abbiamo visto un link bello e incisivo tra la mostra fotografica TATTOO e l’evento di presentazione di un nuovo prestigioso modello di auto.

Per noi la creatività è proprio questo “… Vedere relazioni là dove non ne esistono ancora!” ritrovandoci in quanto detto da Thomas Disch

L’ispirazione parte dalla pubblicità  del nuovo modello BMW serie2, che parla del tatuaggio come un’arte, un modo di ribellarsi a un immagine, diventando chi si è veramente.

Il link ad Alessandro Lercara -nostro fotografo- è stato facile: la sua mostra fotografica immortala i tatuaggi di persone comuni, con la finalità di portare alla luce, ciò che c’è proprio dietro un tatuaggio o ancora di più per raccontare quelli che sono i tatuaggi interiori.

Per alcuni i tatuaggi sono un modo per ricordare gli “appuntamenti” importanti della propria vita. Per altri ci sono simboli o oggetti che ci ricordano gli eventi che ci hanno cambiato e segnato.

Le foto della mostra hanno una caratteristica comune: rigorosamente in bianco e nero e riprese dall’alto, in situazioni di vita comune, all’interno degli ambienti familiari.

Non vengono accompagnate da storie di quei tatuaggi: una scelta precisa per lasciare spazio alla libera immaginazione di chi osserva di potersi raccontare una storia, forse anche per rivivere un po’ anche la propria.

Proprio seguendo la filosofia dell’immaginare abbiamo voluto un allestimento in cui le foto dessero l’idea di fluttuare nell’aria, aiutati anche dalla bellissima parete retrostante ricoperta da carta da parati colorata.

Ringraziamo il Concessionario biAuto per l’opportunità  dataci.
Grazie per la disponibilità  alla Galleria Res Publica di Torino e ad Alessandro Lercara…Le sue opere opere sono state oggetto di grande interesse da parte dei numerosi ospiti presenti.

 

Ad un anno dalla sua nascita ci piace ripercorrere quanto realizzato finora, con un excursus dei nostri primi passi e dei primi importanti traguardi raggiunti:
Buon Compleanno Jo.in Events”!

L’IDEA

– Settembre 2016: Nasce l’idea di una nuova agenzia di eventi sportivi e corporate
– Ottobre 2016: La chiamiamo Jo.in Events
– Novembre 2016: Siamo nell’organizzazione del Forum di Sport Leaders Club a Milano

NASCE JO.IN EVENTS

  •  12 GENNAIO 2017⇒ NASCE UFFICIALMENTE JO.IN EVENTS
  • FEBBRAIO 2017 ⇒Creiamo il nostro logo
  • MARZO 2017⇒ Voliamo in America in cerca di nuove ispirazioni, mentre nascono le prime collaborazioni
  • APRILE 2017⇒ E’ il tempo dei tanti incontri e nuove relazioni per i progetti futuri
  • GIUGNO 2017⇒ Siamo finalmente on line con il nostro sito internet
  • LUGLIO 2017⇒ Organizziamo i primi eventi e sigliamo nuovi contratti di sponsorizzazione per i nostri clienti ed eventi
  • SETTEMBRE 2017⇒ Ritornano “vecchi amici” e ci sono gli incontri per i progetti importanti
  • OTTOBRE 2017⇒ E’ il tempo dei progetti e della pianificazione unita alla formazione e lo studio di nuove materie
  • NOVEMBRE 2017⇒ Primo evento live nel grande basket
  • DICEMBRE 2017⇒ I feedback dei nostri clienti e del nostro team ci danno energie per il 2018!
  • 12 GENNAIO 2018⇒ Siamo orgogliosi per quanto realizzato finora. Ma siamo solo all’inizio.

OBIETTIVI

Vogliamo continuare a lasciare tracce di noi, esprimendoci  con le nostre idee e i nostri progetti, in cerca di nuovi collaboratori entusiasti e con la voglia di scrivere la nostra storia.

Grazie al fantastico team presente e a chi deciderà di entrare in squadra per condividere nuove idee e professionalità, con quella passione che ci caratterizza.

Siamo già al lavoro per nuovi progetti…“Corriamo verso il nostro futuro!”

 

Hankook scatena il tifo di Olimpia Milano” con un evento firmato Jo.in Events

N.12.000 presenze; 2 mesi di progettazione e coordinamento tra Torino, Milano, Asti, Alessandria; 7 ore di concezione drammaturgica e musicale; N.4 sopralluoghi; N.5 meeting; N.4 sedi di prova tra Milano, Novate, Asti, Mondovì; N.24 ore di prove complessive; N.1 prova generale; N.35 collaboratori coinvolti tra regista, performer, hostess, coordinatori, allestitori, fotografi e video; N.200 contatti reperiti; N.7 minuti di performance, N.2 minuti di allestimento e disallestimento.

Sono questi i numeri del primo evento live con spettacolo di street Arts, materiali di visibilità  e hostess realizzato da Jo.in Events per Hankook Tire Italia, Gold Sponsor della squadra più titolata in Italia e una delle più vincenti in Europa, nel giorno del suo primo Match Sponsor in occasione della partita di Eurolega A|X Armani Exchange Olimpia Milano vs Olympiakos Pireus, disputata il 23 Novembre 2017, presso il Mediolanum Forum.

Ringraziamo Hankook Tire Italia, in particolare  il nuovo AD Carlo Citarella e tutto il suo staff che ci hanno permesso di incominciare a perseguire la nostra mission: “Lasciare le nostre tracce nel mondo del grande sport!”

E’ questo ciò che sognamo di fare: attivazioni con i tifosi, per le grandi aziende che investono nello sport.
Vogliamo creare eventi, contest, spettacoli che sappiano emozionare, raccontare i valori delle Aziende e dello sport in un contesto di grande passione e piena libertà.

Grazie a tutto il team di Jo.in Events che ha reso possibile tutto questo: ci siamo divertiti, abbiamo lavorato concentrati fino alla fine per la riuscita dell’evento, senza mai perdere di vista l’obiettivo… “Ed è stato un primo, grande Successo!

La coreografia è stata firmata e realizzata da professionisti emergenti cresciuti nel Cirque du Soleil ed oggi ideatori di regie per programmi TV e spettacoli di importanti e affermati artisti. Lo spettacolo realizzato ha dato visibilità al brand Hankook, legando le grandi performance dei pneumatici Hankook alle grandi performance degli artisti.

Grazie al grande pubblico dell’Olimpia Milano. Siamo stati piacevolmente colpiti dalla predisposizione al coinvolgimento già in fase di raccolta dati da parte delle nostre hostess. Lo abbiamo sentito ancora più vicino e partecipe durante la performance ad alto impatto scenico ed emozionale. Le meravigliose arti acrobatiche circensi hanno mixato diverse abilità : monociclo Trial e Freestyle, la Roue Cyr, Parkour, Hip Hop e Break Dance. Abbiamo raccontato una storia di bande inizialmente rivali che si incontrano su una Piazza – il campo di basket- si sfidano ed infine iniziano una partita che li rende uniti dalla stessa passione per quella piazza e lo sport… “Un vero e proprio strumento di aggregazione, un veicolo magico di unione e alchimia tra diverse persone”…

Sentire il pubblico presente applaudire in due particolari momenti della performance è stato unico e ci ha dato la conferma che questo è ciò che vogliamo continuare a fare.

Un grande inizio che ci dà le giuste energie per immaginare e realizzare nuovi progetti…

Vogliamo raccontare la storia di una “mascotte speciale”, perché figlia di un’idea e di un progetto creato con lo staff di Novipiù Junior Casale nel 2013, proprio in occasione del restyling curato da Jo.in Events in questi giorni.

Si chiama “Gallo Beppe”, vive a Casale Monferrato, impersonifica il galletto, uno dei simboli della città.

Da subito diventato personaggio, oggi è sempre presente agli eventi che contano:

  • a fianco dei giocatori nelle partite e nelle scuole,
  • amatissimo dai tifosi che con lui trascorrono momenti divertenti
  • e soprattutto dai bambini, con i quali adora correre, saltare e divertirsi.

Durante le partite crea continuamente sketch e spettacoli diversi:

  • balli col pubblico sul campo o sulle gradinate,
  • lanci di caramelle e merchandising rossoblu.

Guardate cosa succede in questo video https://www.youtube.com/watch?v=pb-fN03g1tc

Ci piace parlare di lui perché, quando proponiamo progetti come questi alle squadre e alle aziende, sottolineiamo l’interazione e il legame forte che si crea col “personaggio”, diventando uno strumento di comunicazione e animazione davvero unico.

Lo abbiamo imparato guardando l’NBA, ma anche frequentando i parchi di divertimento, quando i bambini affrontano lunghe file e ore di attesa per parlare, scattare una foto ai loro beniamini o semplicemente per vederli sfilare o visitarne castelli e case fantastiche.

I progetti che Jo.in Events propone per la realizzazione della mascotte comprendono diverse attività e fasi:

  • concept,
  • realizzazione,
  • studio del migliore coinvolgimento di tifosi- scuole- clienti già in fase di creazione,
  • proposta di Jingle creati ad hoc,
  • gestione di campagne digitali,
  • realizzazione di video,
  • eventi di presentazione,
  • merchandising,
  • progetti speciali e restyling.

Il nostro lavoro ci dà soddisfazione soprattutto quando segue l’impegno  dei Club e delle Aziende, volto ad alimentare costantemente il legame con i tifosi/clienti.

Proprio come nel caso di Novipiù Junior Casale che, grazie alla creatività del suo staff, ha saputo incrementare negli anni la popolarità di Gallo Beppe.

Siamo convinti che i “personaggi”, creati ad hoc per ciascuna realtà, siano veicoli importanti per promuovere messaggi positivi, contribuendo così a creare un pezzo di “Mondo che vorremmo”.

 

 

Abbiamo parlato a lungo della managerialità all’interno delle diverse realtà sportive.

Per anni, con molti dei fondatori, abbiamo discusso intorno ad un tavolo  in merito all’esigenza comune di creare una nuova categoria professionale certificata:

“Un riferimento per le Associazioni sportive, le Leghe, le Federazioni”.

Perché?

La managerialità è necessaria per lo sviluppo del mondo sportivo.

Perché è tramite il contributo e l’esperienza di persone che sul campo lo hanno vissuto, creando format innovativi, a volte rivoluzionari, con lo studio e la sperimentazione spesso controcorrente, che si può pensare ad uno sviluppo come “impresa” del mondo dello sport.

E’ nata così l’idea di un’Associazione: ASSI MANAGER

La finalità?

ASSI rappresenta i manager dello sport business, generata dai fondatori che fortemente l’hanno voluta, desiderosi di promuoverne obiettivi e mission, alimentandola con quella passione che deve spingere i progetti più ambiziosi e sfidanti.

ASSI MANAGER ha già visto la prima assemblea costituente il 13 gennaio 2017 ed è stata presentata ufficialmente il 12 luglio ai giornalisti presso l’Una Hotel Roma e in occasione dello Sport Leaders Forum ai più importanti rappresentanti del mondo sportivo presso la Sede del Corriere dello Sport.

Siamo orgogliosi in veste di soci fondatori  di portare avanti questa mission, anche con il nostro contributo, mettendo a disposizione tutte le nostre energie per “lasciare tracce” nel mondo dello sport.

 www.assimanager.it

Ci siamo piaciuti da subito e abbiamo deciso di collaborare insieme a quello che abbiamo chiamato un “Progetto in movimento”.
Siamo ad Avigliana, in un piccolo circolo di tennis, con un ristorante gestito da due cuochi speciali: www.greenvillageclub.it.
Il posto è davvero fantastico, affacciato sul Lago e fonte di grande ispirazione per chi lavora -come noi- con la creatività e ne è costantemente alla ricerca.

E’ nata così la nostra collaborazione, in modo semplice, come le migliori cose belle che ti capitano: ci siamo fatti ispirare dalle fredde piogge di novembre e da quella nebbiolina che ti avvolge per bene in inverno; ci siamo ispirati alla natura che piano piano si risvegliava, alla luce che il Lago rifletteva nei pomeriggi dei primi caldi e al tramontare del sole. Forse è stata anche la sagoma della Sacra di San Michele all’Orizzonte… ma alla fine ne è nato un progetto davvero bello, in cui credere e da condividere con le Aziende che già ci conoscono e con quelle che ancora non ci hanno incontrati.

Il lavoro è stato più lungo di quanto prospettato: abbiamo immaginato spazi nuovi che potessero dare bella visibilità ai Partner, studiato un’immagine coordinata, dato una nuova vita ad aree mai utilizzate e modificato la destinazione di altre.

Ci va fantasia, ma quando hai un team di persone che ti seguono nelle- a volte- deliranti immaginazioni.. tutto prende davvero forma!
Ringraziamo a tal proposito Marco Carbone, Franca Scalise e Diego Bassi… che hanno creduto e dato fiducia a Jo.in Events; per la pazienza l’Architetto Antonio Capozzi, che ha deciso di farsi trasportare in un mondo tutto nuovo… Lui progetta case, ma si è messo in gioco alla grande rispettando le tempistiche e aprendo la porta a visioni diverse …

E adesso che ci sono le basi del progetto e tante, tantissime cose da fare ancora, il lavoro è solo all’inizio.
Stiamo coinvolgendo le Aziende, perché questi progetti immaginati, stravolti e rimessi su carta diventino reali e visibili e perché il Village possa diventare la location riferimento per le Aziende che vogliano organizzare eventi, avere visibilità e fare Pubbliche relazioni in uno scorcio davvero magico di mondo.

Ci crediamo!

Forse non tutti sanno che esistono in Italia scuole e Accademie prestigiose che insegnano, qualificano e certificano le capacità di quelli che saranno gli “Chef” italiani, quelli che cucineranno piatti all’insegna della tradizionale cucina italiana, rivisitata in chiave moderna e che porteranno avanti la cultura del cibo italiano, famoso in tutto il mondo.

Si perché anche in cucina, come in ogni altro settore, esiste l’innovazione e noi lo abbiamo imparato e vissuto al fianco di un amico, uno Chef, aprendoci ad mondo completamente nuovo, affascinante per molti versi e duro spietato sotto mille altri.

Marco Carbone lavora nel suo Ristorante “Le Maddalene” che gestisce insieme alla moglie.
Aperto tre anni fa, dopo una lunga gavetta, i numeri di presenze crescenti danno ragione alla sua scelta di  sperimentare, utilizzando solo materie prime che personalmente e quotidianamente acquista nei mercati locali.

Come i grandi professionisti fanno, non si è mai fermato, perché la voglia di conoscere, imparare nuove tecniche per differenziarsi e per stimolare la sua creatività non gli manca:  le sfide sono la molla per continuare a migliorarsi in quello che più gli piace fare.

Raccontare di lui e della sua storia, ci rende orgogliosi.

Abbiamo vissuto, grazie ai suoi racconti settimanali, il percorso di un anno presso l'”Accademia di grande Cucina”, con i più prestigiosi Chef italiani e siamo felici di averlo “accompagnato” alla prova più importante- l’esame finale- contribuendo all’esito positivo, che lo ha visto tra i migliori Chef diplomati.

Abbiamo redatto la tesi, curandone la grafica, il concept e l’impaginazione, permettendogli di differenziarsi, anche nella forma, oltre che per capacità.

Un menù di quattro piatti, completo di descrizione del concept – “L’eleganza del bianco e del nero”- e quella minuziosa per la preparazione dei piatti.

Questa esperienza ci ha fatto capire che possiamo, grazie al nostro “know -how”, esplorare nuove realtà, in cui mettere a disposizione idee, creatività, stili e forma… “Siamo pronti per la prossima sfida!”